venerdì 3 marzo 2017

Review Party "Delitto con Inganno" di Franco Matteucci [Recensione]


Lettori del Bosco,
quest'oggi si festeggia il nuovo romanzo di Franco Matteucci: una giornata dedicata a Lui, sui vari blog aderenti all'evento, per parlare con molto piacere del nuovo romanzo intitolato DELITTO CON INGANNO. Il romanzo appartiene alla collana del Giallo Italia ed è uscito davvero da pochi giorni.

Inizio lasciandovi i dati del libro per poi dire cosa ne penso.. ^_^


DELITTO CON INGANNO
di Franco Matteucci
Newton Compton Editori - Giallo Italia
256 pagine - 9.90 € cartaceo - 2.99 € l'ebook

È un inverno molto freddo e nevoso a Valdiluce. L’ispettore Santoni si trova a dover indagare su un evento accaduto una quindicina di anni prima e che all’epoca sconvolse la cittadina. La drammatica vicenda costringe l’ispettore, assistito dal fedele Kristal Beretta, a recuperare notizie su come avvennero i fatti, ma anche a ripercorrere la sua storia privata, dato che all’epoca era un adolescente innamorato proprio della bellissima Clara Meynet, la ragazza al centro del crimine. La giovane è scomparsa in circostanze mai chiarite, e non è stata più ritrovata. Durante le indagini, nonostante una certa ritrosia degli abitanti a collaborare, una serie di coincidenze riportano alla luce elementi che convincono l’ispettore ad avventurarsi nelle viscere del monte Sassone, luogo ameno e minaccioso dimenticato da decenni, attraverso un dedalo di tunnel, gallerie e cunicoli che nascondono spaventosi misteri. La selvaggia e potente natura dei luoghi, protettrice di un macabro segreto, testimonia che la verità è rimasta sepolta per anni sotto una fitta coltre di neve, ghiaccio e paura…


LA MIA OPINIONE

DELITTO CON INGANNO inizia in un modo molto particolare: narra infatti le vicende di Lupo Bianco e Clara nel pieno della giovinezza. La ragazza è stata vittima di un particolare e delicato incidente di cui si porta appresso commenti piuttosto opinabili: lui sembra essere l'unico a vederla con gl'occhi giusti, tanto da essere l'unico a riuscire ad avvicinarsi a lei. Non fanno in tempo ad approfondire la loro amicizia che Clara sparisce: si erano dati appuntamento, ma di lei ci sono solo i vestiti e nulla più.
Clara scompare, quindi, e le indagini vengono condotte alla bell'e meglio da chi non riuscirà effettivamente a cavare un ragno dal buco.
Il libro, dopo quindici capitoli, compie un balzo temporale: Lupo Bianco, alias Marzio Santoni, è diventato Ispettore di Polizia. Sarà Lui, quasi per caso, a imbattersi nuovamente nel fascicolo della giovane fanciulla sparita da Valdiluce: viene riaperto il caso, riprendono le indagini... Riusciremo a scoprire che fine ha fatto Clara?

Con un ritmo serrato ed incalzante, capace di tenere sveglia la mente del lettore, Franco Matteucci realizza quasi due libri in uno: la prima parte, dipinge una situazione di un certo tipo; la seconda invece affronta la cosa in un altro modo.. L'Ispettore Santoni cresce, da adolescente con il carattere ancora da formare diventa adulto, mantenendo la mente spigliata e attenta ai dettagli, continuando a ragionare e facendo di questa sua passione - l'intuito e la deduzione - la sua professione.

L'utilizzo di nomi diversi per indicare poi la rosa dei personaggi - a volte Santoni è chiamato Lupo Bianco; lo zio Walter a volte appare per nome, altre per cognome, altre ancora per la sua professione, eccetera - rende il tutto meritevole di maggiore attenzione, affinché il lettore non si perda in quelli che paiono semplici giochi di parole: ogni personaggio, infatti, viene chiamato con quattro nomi, o soprannomi, differenti, capaci di portare - credo volutamente - scompiglio se non compresi.

Chiaramente non ci sarà solo da sbrogliare l'indagine vecchia di quindici anni prima, ma altro si mescolerà all'insieme creando un intrigo capace di tenere sveglio il lettore anche durante la notte: si scoprirà il colpevole, certo.. ma non te lo aspetti!


Coinvolgente, accattivante e ben fatto!


PS: chiedo venia per aver pubblicato a quest'ora, ma la giornata è stata super impegnativa e sono riuscita ad accendere il computer soltanto ora. Avevo sì qualcosa di quasi pronto, ma non tutto.. eheh

Nessun commento:

Posta un commento