giovedì 20 aprile 2017

[Segnalazione]-“Toulane la Farfalla” di Simona Diodovich

Buon giorno amici del bosco! Giovedì dedicato alle segnalazioni.
E siamo felicissimi di riavere ospite Simona Diodovich con il suo nuovo libro.


Titolo: “Toulane la Farfalla”
Autore: Simona Diodovich
Genere: Epic-fantasy
Editore: Self Publishing
Pagine:  326 pagine
Prezzo Ebook: 3,50 euro
Uscita: 4 Aprile 2017
Prezzo cartaceo: 12,41 euro

Link amazon:
https://www.amazon.it/dp/B06Y1LM61J/ref=sr_1_5?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1491307104&sr=1-5&keywords=simona+diodovich 
link kobo: 
https://www.kobo.com/it/it/ebook/toulane-la-farfalla

link cartaceo:
https://www.amazon.it/dp/1545152896/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1491390119&sr=8-1&keywords=simona+diodovich+toulane+la+farfalla+copertina+flessibile


Sinossi:
Il villaggio degli Alphen fu distrutto in poche ore da Hammer e i suoi seguaci. Solo una bambina si è salvata da tutto ciò. Come unica superstite è stata accolta dai Loriann, per poi essere definita da tutti la Bambina Maledetta.
La vita non è facile in un posto dove vivono solo soldati pericolosi. Ciò che non si capisce fa paura e Toulane è temuta da tutti. Gli abitanti hanno il terrore di sfidare gli immortali, tenendo tra la loro gente, una bambina come lei senza sapere come scampò al massacro.
La odiano e non la vogliono lì con loro, finché non arrivano gli dèi a distruggere il loro mondo. Loth è sotto attacco e i nemici sono potenti. Cosa può fermare l’avanzata degli eterni? Dicono che la portatrice di luce viva sul loro pianeta, solo lei può contrastare la potenza dei nemici capricciosi, arroganti ed egoisti. Toulane la Farfalla è l’unica che può sconfiggerli e lo farà, per amore di poche persone.
Benvenuti su Loth, i Loriann ne sono parte integrante, sono guerrieri formidabili, dal fuoco del desiderio sempre acceso.

<hr>

Estratti
Lo vedeva allontanarsi, dirigendosi verso il grande tavolo pieno di leccornie, avvolto solo dai pantaloni che, di stoffa leggera, abbozzavano i suoi glutei perfetti. Le movenze erano feline e terribilmente sexy. Alrik era bello davvero. Ogni ragazza voltava lo sguardo al suo passaggio. Eppure, nessuna poteva avvicinarlo. Era risaputo per tutte che lui era suo. I suoi capelli biondi s’illuminavano quando passò di fianco al fuoco. 
Toulane lo guardò da lontano e sorrise beata.
  «Attenzione, Toulane, quello sguardo dolce non ti si addice.»
Si voltò di scatto. Aveva riconosciuto quella voce. Si alzò in piedi, seppure nuda, mentre tutto il resto del suo popolo, ignaro di avere lì un estraneo, continuava nella sua danza d’amore e di felicità.
  «Che ci fai qui, Reidar?»
Il dio fece scorrere lo sguardo lungo tutto il corpo di Toulane, prima di dire una sola parola. Sorrise «Sembra che ora stia ammirando un corpo perfetto. Peccato che non sia possibile toccarlo.»
Un brivido scorse la schiena di Toulane. Quello sguardo era fuoco puro. Quegli occhi azzurri la stavano mangiando, si soffermavano sulle sue curve. Sulla rotondità del seno, sembrò persino leccarsi le labbra.
  «Smettila, Reidar. Cosa fai qui su Loth?» Prese la sua veste e si coprì, era quasi più imbarazzata per come la guardava lui, che di tutto il popolo di Loriann insieme.
  «Sono qui per avvertirti.»
  «Di un problema enorme che hai creato tu? Ma non mi dire…»

<hr>

  «Sciocca fanciulla. Dèi e umani saranno il tuo nemico da qui fino alla tua morte. Avrai bisogno di alleati, non puoi farcela da sola.»
  «E tu sei qui per questo?»
  «Sì. Per Talla.»
  «Tu hai orientato gli dèi qui, parlando di me. Tu sei la causa di tutto, e ora arrivi proponendoti come mio salvatore? No, grazie. Me la cavo da sola.» Era arrabbiata con lui. Sebbene non sapesse il perché, era irritata dalla sua presenza lì.
Reidar seguì con lo sguardo Alrik che si stava avvicinando «Il tuo ragazzo finirà per morire se non accetterai il mio aiuto. Non può molto contro degli essere immortali. Lo vuoi sulla coscienza?» Così dicendo le voltò le spalle. «Resterò nei paraggi. Vieni da me quando sei pronta ad accettare il mio aiuto.»
  «Scordatelo.»
  «La risposta di una vera guerriera. Ma una persona come te dovrebbe sapere quando chiedere aiuto. Non si può fare tutto da soli. Moriranno pur di aiutarti. Sei pronta ad averli sulla coscienza?»

<hr>

  «Alrik! Io ho sempre avuto paura da piccola, ma non avendo possibilità, dovevo sembrare una dura per stare qui. Nascondere la paura era la mia unica scelta. Come vedi, non sono tutta questa gran donna che pensi.»
  «Tu sei stata la più forte tra tutti noi. Continua a farlo. Qualsiasi cosa fosse a muovere i tuoi passi, sei stata così brava da incantare tutti. Anche se avevi paura, l’hai affrontata, questo vuol dire essere delle vere guerriere. Hai tutta la mia stima» sorrise accarezzandole il labbro inferiore. «E il mio amore, per sempre.»
Toulane uscì dall’acqua, si fece abbracciare da lui e, quando le sue labbra furono a pochi centimetri dalle sue, replicò «E tu il mio. Per l’eternità.»
  «La mia splendida guerriera. Morirei per te, se fosse necessario. Non potrei mai vivere senza averti al mio fianco…» fu allora che la baciò.
Il cuore di Toulane si riempì d’amore per lui, fu lo stomaco a stringersi di paura. Le avevano insegnato troppe volte, durante gli allenamenti, che non era il dolore a piegare la volontà di un uomo, ma bensì la paura. E, la sola persona per cui lei avesse davvero paura, era lui. 

<hr>

  «Toulane, cosa succede quando senti l’odore nel sangue nell’aria?» Era serio, si avvicinava con aria beffarda.
  «Succede che c’è un massacro subito dopo…» a lei restò solo la possibilità di rispondere con la verità.
  «Sei molto più simile a me di quel che credi. Non potrai mai uniformarti a questa gente, non sarai mai come il tuo Alrik. Sarà sempre inferiore a te. Tu sei una mezza dea. Il tuo potere e, il tuo fascino, sovrastano di gran lunga tutti loro insieme. Prima te ne fai una ragione, prima verrai da me.»
  «Allora non ti resta che aspettare.»
  «Nel frattempo, vedrò soffiare il vento così forte, da farti arrivare qui il nemico» sorrideva schernendola, forse per la sua ingenuità.
  «Non ha importanza. Per quanto soffierà forte, non chiuderò gli occhi di fronte al mio nemico.»



L’autrice:
Nasce a Milano il 17 Aprile 1969, studia come grafica pubblicitaria diventando poi illustratrice a Canale 5 disegnando cover di cd e dvd per A. Valeri Manera. Ha ventinove anni d’esperienza lavorativa nell’editoria.
Ha lavorato con Arnoldo Mondadori per il Tv sorrisi e Canzoni, con le cover dei cd dello zecchino d’oro, per la Medusa Video le cover delle videocassette di Lupin III, persino con la LysoForm per un giornalino per i bambini sull’igiene, oltre le varie case editrici italiane. Prosegue la carriera come fumettista disegnando il dottor sorriso per conto della Fondazione Garavaglia, che si ispira alla fondazione americana di Patch Adams. Come grafica pubblicitaria si divide tra case editrici ed enti pubblici, dove realizza da sola volumetti sull’educazione stradale, manifesti, giochi, usando ogni sua conoscenza acquisita negli anni. Per amore dei disegni e, per il fatto che adorava inventarmi personaggi e storie, il passo dal disegnare storie e scrivere un libro è stato molto breve.
Per beneficenza, insieme a scrittori, poeti e cantanti, ha creato un pezzo per sensibilizzare la gente al problema SLA. Quel testo è poi stato doppiato dalla bellissima voce di Guido Ruberto e la fotografia è di Roberto Besana. Questo è il link https://youtu.be/zdl455jDijM
Per la “saga Hampton”, saga romance-sportivo, il primo libro, HHS-Hampton High School il secondo della stessa saga HUP-Hampton University Pirates è uscito ad Aprile 2015. E l’ultimo uscito HUL-Hampton University Life nel mese di Luglio 2015. Hampton’s sons 1 la rivincita è un raccontino spin off della saga Hampton.
The Queen, fantasy new-adult. The Black Forest è un fantasy new-adult ed è il seguito di The Queen e Masquerade romanzo d’amore-chick lit.
Hunters, collezione racconti Horror-Fantasy.
Il mio nome è Carlie, della “Saga Deathless”, è il suo libro d’esordio. A seguito Sangue Perenne il secondo, Il re dei demoni il terzo. Deathless Prequel-L’ultimo Paradiso è il quarto della saga. Deathless-Ricordi bruciati è il primo di una serie di raccontini.
Masked Girl, libro sui supereroi, primo della collana Masked Girl. Il cartaceo, a differenza dell’ebook contiene dei disegni della supereroina. Per sempre giovani romanzo d’amore contemporaneo. Fuoco cuore Acqua romanzo d’amore contemporaneo. HHS-Hampton High School è stato tradotto in lingua inglese. Charlie Khell e il pacchetto dell’illusionista è il primo di una saga per bambini dai 9 ai 12 anni e contiene disegni all’interno fatti dall’autrice. Toulane la farfalla è un epic-fantasy

Tutti i libri hanno la copertina disegnata da lei.



lunedì 17 aprile 2017

Milano fa paura la 90. Il delitto di via Botticelli di Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone [Recensione]


Buon lunedì di Pasquetta amici del bosco. Come sono andate queste vacanze pasquali? Per quanto mi riguarda sono stati due giorni di totale relax, ho mangiato, letto, mangiato e mangiato :'D. E tra le letture a cui mi sono dedicata c'è il libro di Fratelli Frilli  Editori. 
Eccovi prima un po' di info





Titolo : Milano fa paura la 90. Il delitto di via Botticelli
Auotri: Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone 
Editore: Fratelli Frilli 
Pagine: 192 
Prezzo: € 10,90

Sinossi
Milano, Carnevale 1976. Un filobus fantasma scorrazza liberamente per la circonvallazione, lasciandosi appresso il cadavere della povera Guendalina Falci, di professione bidella all’istituto Rizzoli, trovata riversa e dissanguata in viale Molise con due strani segni sul collo. Per lo scettico commissario Benito
Malaspina, però, non è opera di un vampiro. È un omicidio, non una mascherata. Mentre sua moglie si prende cura del figlio in fasce della Falci, il Mala, aiutato dal suo romanissimo attendente Venditti e dal fedele giornalista Dino Lazzati, detto Fernet, dovrà percorrere ancora una volta le strade e i luoghi più remoti della sua città, lungo una scia di cadaveri uccisi in modi alquanto bizzarri. E Carnevale diventa una danza macabra, tra licantropi e cariche della Celere, misteriose sparizioni e vedove visionarie, feste, mummie, mostri, maschere, morti, miserie e malaffari. E c'è pure qualcuno, alla Notte, che manipola gli articoli di Fernet... Mala & Fernet daranno fondo a tutte le loro doti di investigatori e a tutta la loro umanità, indecisi se facciano più paura i mostri, gli uomini, i cambiamenti sociali, o la stupidità.

<hr>

L'ho letto. Ecco cosa penso
Le vicende raccontate in questo libro si svolgono durante il Carnevale Ambrosiano. Abbiamo subito a che fare con una situazione alquanto bizzarra, un filobus percorre la strada, indisturbato, apparentemente senza alcun guidatore.
Come se non bastasse viene rinvenuto il cadavere di una donna (Guendalina Falci), uccisa in maniera brutale.
Tra vampiri, uomini lupi e altre maschere carnevalesche, il commissario Malaspina e il giornalista Lazzati, inizialmente coinvolto, indagano sull'omicidio della Falci, e non solo sul suo, alla ricerca della verità. Verità che ci lascia con un finale amaro ma che rispecchia la realtà.

Ho letto questo libro durante un lunghissimo viaggio notturno, in treno. È stata una lettura veloce e alquanto piacevole. Mi ha tenuto incollata alle pagine, sulle spine per tutto il tempo.
Ho adorato la figura del commissario Malaspina, uomo coscienzioso e integro.

Voto






giovedì 13 aprile 2017

[Segnalazione]-Non è mai troppo presto per amare di Eugenio Nascimbeni

Buon giorno amici del bosco! Come ormai sapete a memoria il giovedì è dedicato alle segnalazioni.
Scopriamo insieme l'ospite di oggi.




Titolo: “Non è mai troppo presto per amare”
Autore: Eugenio Nascimbeni
Casa editrice: Amarganta Editore
Genere letterario: Romanzo di formazione
Pagine: 130
Formato: digitale e cartaceo
Prezzi: Euro 1,99 digitale, Euro 12,00 cartaceo
Link: http://amzn.to/2nPdOPm

SINOSSI
Milano, un’estate di fine anni sessanta. Fabio, dodicenne portiere della squadra di calcio amatoriale dei “Diavoli Gialli”, parte con sua madre per una località dell’entroterra pesarese per concedersi un primo scampolo di vacanze, ospite di suo cugino Celso e degli zii.
Nel corso del viaggio fa qualche riflessione sul tema dell’amore, un sentimento che lui conosce appena attraverso le canzoni melodiche di quegli anni e grazie alla fugace lettura dei fotoromanzi della Lancio, diffusissimi a quei tempi, di cui sua madre è un’accanita lettrice.
L’incontro sul treno con un soldato di leva, triste e addolorato dopo avere salutato la sua ragazza, gli fa comprendere che l’amore è una medaglia a due facce: da un lato la gioia, dall’altra la sofferenza.
Arrivato a destinazione fa conoscenza con Lea, una bellissima ragazzina di due anni più grande e della quale s’innamora al primo sguardo. Con la timidezza e l’inesperienza dell’età incomincia un piccolo corteggiamento sino a quando lei non gli regala il suo primo bacio d’amore.
La storia tra di loro s’irrobustisce e tutto sembra filare per il verso giusto, ma un evento inatteso finisce per lacerare in modo irreparabile il loro rapporto.
Fabio allora, attraverso un percorso di crescita individuale quanto mai sofferto, giunge alla vetta più elevata dell’amore: nonostante la relazione con Lea sia terminata, il suo sentimento verso di lei non è mutato, anzi si è ingigantito.
Un drammatico avvenimento, infine, pone Fabio davanti a una scelta coraggiosa che affronta con lo slancio passionale del suo giovane cuore innamorato.
L’ultimo capitolo, un vero e proprio colpo di scena, commovente ma non strappalacrime, spiegherà cosa è successo, a distanza di tempo dai fatti raccontati, a tutti i protagonisti della vicenda.


Quarta di copertina
“Non è mai troppo presto per amare”
Fabio, dodici anni, un quartiere metropolitano di cui conosce ogni angolo, un gruppo di amici con cui passare le giornate. Poi le lunghe vacanze in campagna, dagli zii, e l'incontro che sconvolgerà la sua esistenza e le sue piccole grandi certezze, quello con la bellissima Lea, di due anni più grande. Un amore a prima vista, totale e profondo, come totali e profondi possono essere i sentimenti vergini di chi si affaccia alla vita. Passando dagli scorci di Milano all'entroterra di Pesaro, Nascimbeni riesce con delicata maestria a delineare lo sbocciare del sentimento nell'animo di Fabio, suscitando nel lettore un'empatia totalizzante nei confronti del piccolo protagonista. La prosa, curata e fluida, risveglia nella memoria tempi, cadenze e sensazioni in perfetto sincronismo con l'evolversi del narrato, riuscendo nel miracolo di mescolare la fantasia con la realtà che ci appartiene.    
Per lei avrei fatto di tutto, qualunque cosa mi fosse stata chiesta. Quello che nessuno poteva costringermi a fare era smettere di amarla con tutto me stesso, anche se sembrava proprio che lei non mi volesse più.

L'Autore
Nome e Cognome: Eugenio Nascimbeni
Luogo e data di nascita: Milano 27/06/1960
Dati biografici
Come autore ha esordito nel 2007 con il romanzo thriller “Il traghettatore” pubblicato da Leonardo Facco, editore free della bergamasca.
Nel giugno 2012 ha pubblicato per Lettere Animate Editore il romanzo giallo “L’angelo che portava la morte”.
Qualche mese più tardi è uscito, per Falzea Editore, il romanzo thriller fantasy “La profezia di Karna e l’amuleto maledetto”.
Nel 2013, sempre con Lettere Animate Editore, è stato ripubblicato, in una versione extended,  il suo romanzo d’esordio “Il traghettatore” e parallelamente lo spin off dello stesso, dal titolo “L’attesa di Caronte”.
Nel 2015 è stato editato, da Lettere Animate Editore, il romanzo thriller a sfondo psicologico “Delirio”.
Ama leggere, soprattutto romanzi di genere thriller e poliziesco, scrivere (in passato sono stato collaboratore del sito culturale Deliri Progressivi), e ascoltare della buona musica rock e blues. Il suo artista preferito è Bruce Springsteen, di cui è un grande fan.
In campo letterario, accanto agli autori più celebri del genere che predilige, nutre una profonda passione per Jorge Amado, superbo cantore del Brasile e della sua gente.
Dall’estate del 2014, dopo molti anni di carriera come supervisore dei crediti all’interno di RCS Mediagroup S.p.A., è in pensione e può dunque coltivare maggiormente i suoi passatempi preferiti.
“Non è mai troppo presto per amare”, pubblicato il 6 aprile 2017 da Amarganta Editore, è il suo primo romanzo di formazione a carattere sentimentale.




sabato 8 aprile 2017

[Segnalazione]-La profezia dei Volturni di Susanne O'Connell

Buon sabato amici del bosco. Oggi vi proponiamo una segnalazione particolare. Un romanzo di genere fantasy, dell'autrice tedesca Susanne O'Connell, e tradotto da Elisabetta De Martino.




La profezia dei Volturni
Di Susanne O'Connell
Pagine: 280
Link per l'acquisto: 
https://www.amazon.it/profezia-dei-Volturni-Susanne-OConnell-ebook/dp/B01K7K0V8S/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1490036495&sr=1-1&keywords=la+profezia+dei+volturni

Sinossi:
“Ribellati, esita e indugia, creatura… ma sii
pronta quando arriverà il tuo destino!”
La vita di Vagóor, giovane guerriero dell’acqua, cambia repentinamente quando inizia a dubitare della solenne profezia su cui si basa tutta l’esistenza del suo popolo. Una storia fantasy molto avvincente, ambientata in un mondo incantato
apparentemente puro e sublime, che però diventa presto “così tetro e fosco da far credere di essere finiti in un romanzo di Stephen King”
(dalla recensione di una lettrice).

Secondo le regole della sua comunità, Vagóor, che compirà presto 17 anni, dovrà affrontare le tre
pericolose prove che, in base alla profezia, ogni giovane Volturno deve tentare di superare per salvare il suo popolo.
Ma Vagóor si ribella. Avrà ragione lui, ritenendo che la profezia a cui il suo popolo crede tanto fermamente sia solo una menzogna, oppure sarà vero che i Volturni vennero confinati dal nemico sulla terraferma e devono tornare a essere acqua per
poter vivere di nuovo, felici e immortali, nel
proprio elemento? Riuscirà inoltre a conquistare il cuore della bella Mirihanna, anche se proprio lei sembra essere la sua più accesa rivale?
L’esitazione terminerà quando avrà inizio la battaglia decisiva…
Un mondo diverso. Un amore complicato. Una fede che vuole trovare compimento e… un terrificante nemico che deve essere distrutto in battaglia.




giovedì 6 aprile 2017

[Segnalazione] “La Sonata della Vendetta” di Marika Bernard

Buon giovedì amici del bosco. Come tutti i giovedì, ormai sapete che questo è il giorno delle segnalazioni. Ecco quella di oggi.





•  Formato: Cartaceo ed ebook
•  Lunghezza stampa: cartaceo 116; ebook Amazon 87
•  Editore: Dark Zone;
•  Lingua: Italiano
•  Link: cartaceo: http://www.dark-zone.it/prodotto/la-sonata-della-vendetta/ ebook: https://www.amazon.it/Sonata-della-Vendetta-storia-maledetta-ebook/dp/B06XFWYNXR

Trama:
L’uomo è pesante e gretto. Ha mani da scaricatore di porto e non sa niente di musica. È entrato nella soffitta poco dopo la morte del bisnonno, ma solo per vedere se poteva sgraffignare qualcosa.
Il violino era lì, e sembrava lo aspettasse. Nascosto, ma non poi così bene. Paziente, da anni. In attesa…
Quando l’uomo lo afferra, tutto cambia.
Tra le calli di Venezia e il lento fluire dell’acqua del Canale, cominciano a diffondersi note suonate con maestria.
Qualcuno sta tornando, piano, in punta di piedi. Sta riprendendo vita, e lo fa impossessandosi di quella dell’uomo.
E mentre le note della Sonata a Kreutzer sfociano nell’Adagio, l’identità dell’uomo si spacca, andando in frantumi come uno specchio.
La sonata della vendetta è la storia di una trasformazione, di un ritorno che ha il sapore di una rivalsa, di un antico dolore mai sepolto che chiede a gran voce una rivincita.



L’autrice:
Marika Bernard è nata nei primi anni ottanta in un piccolo paese di una valle caratteristica nel Trentino Alto Adige. Da sempre appassionata di libri, inizia a passare i pomeriggi a scarabocchiare, prendere appunti, buttar giù delle idee perché “non si sa mai”. Eclettica, passa dal thriller alle storie per bambini, dal romance al noir. Le basta scrivere… tanto, sempre, di tutto.



martedì 4 aprile 2017

Nuove uscite Butterfly Edizioni

Salve a tutti lettri e bentrovati. Oggi vi riportiamo la nuova uscita della Butterfly Edizioni ovvero "L'amore che ci manca" di Giulia Mancini.




Titolo: L'amore che ci manca
Autore: Giulia Mancini
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: contemporaneo
Data di uscita: 4 aprile 2017
Prezzo: 2,99 € (in offerta a 0,99 fino al 7/04)
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
  
Linda Sarti ha realizzato ogni suo desiderio: ha un lavoro fisso, anche se stressante, si è sposata e ha una figlia. Ma ha un grande rimpianto: Giulio Grandi. Il loro era stato un amore complicato, ostacolato soprattutto dal comportamento freddo e scostante di Giulio, che si faceva amare da lei senza mai mettere in gioco i propri sentimenti. Quando il marito la lascia, le sue certezze si sgretolano. Ricominciare la propria vita a quarant'anni non è facile e quella dolorosa mancanza del passato torna a farsi più vivida. Non ha però fatto i conti col destino... che la rimette sulla strada di Giulio. Anche lui si è rifatto una vita ma ha sempre quell'aspetto tormentato e infelice che lei ricorda. Quando i loro occhi si incrociano, i diciotto anni che li hanno divisi sembrano soltanto poche ore e l'attrazione assopita riesplode senza lasciarli scampo. Si cercano, si desiderano e si vogliono a ogni costo. È troppo tardi per loro due? Linda non si fa troppe aspettative, vive quei pochi attimi rubati in modo intenso come se fossero gli ultimi... Lo sa che da Giulio non può avere certezze di alcun tipo e che l'unica cosa sicura è l'amore che non ha mai smesso di provare per lui. Ma sa anche che dopo di lui nulla è stato più lo stesso e farà di tutto per conquistarlo.

"Mia" di Daniela Ruggero [Novità]

Amici Lettori,
finalmente esce oggi il nuovo libro di Daniela Ruggero: parliamo di MIA, in una nuova versione, con una splendida veste grafica rinnovata e con tantissimo entusiasmo!

MIA
di Daniela Ruggero
Selfpublish - 220 pagine
Ebook - 1.40 € 


L'amore che unisce Mia e Dave è intenso quanto la loro giovane età. Nonostante lui debba partire per frequentare la London School of Economics, decidono di proseguire la loro relazione a dispetto della distanza che li separerà. Josh è il cugino di Dave, dopo aver conseguito la laurea si trasferisce in Italia per mantenere fede alla promessa fatta alla madre sul letto di morte. Le loro vite si intrecceranno in modo inaspettato. Mia assaporerà il gusto amaro delle lacrime, del tradimento e del rimorso. Imparerà a sue spese quanto possa essere profondo l'abisso del dolore e come rinascere e cambiare pelle sia l'unica via per onorare la vita.

lunedì 3 aprile 2017

PREMIO LETTERARIO CORRADO ALVARO e LIBERO BIGIARETTI: ANNUNCIATA LA CINQUINA


CORRADO ALVARO e LIBERO BIGIARETTI

ANNUNCIATA LA CINQUINA


Venerdì 31 marzo 2017 il Comitato Direttivo del Premio letterario Corrado Alvaro e Libero Bigiaretti presieduto da Giorgio Nisini si è riunito nella casa di campagna dei due scrittori per valutare le opere in gara.

I libri pervenuti alla segreteria del premio sono stati 52Le case editrici partecipanti 40. Dopo ampia discussione il Comitato ha selezionato la seguente Cinquina finalista (in ordine alfabetico):

Giuseppe AloeIeri ha chiamato Claire Morin, Perrone 
Andrea BajaniUn bene al mondo, Einaudi
Gianfranco CalligarichLa malinconia dei Crusich, Bompiani
Alberto RolloUn’educazione milanese, Manni
Marco RossariLe cento vite di Nemesio, e/o 

[Novità] "Un giorno qualunque" di Alessandro Dainotti

Buon pomeriggio!!!
Tra le novità ASTRO EDIZIONI accogliamo con piacere il romanzo Un Giorno Qualunque di Alessandro Dainotti, che affronta un tema delicato e che finalmente è riuscito a metter su carta uno dei suoi sogni nel cassetto...

Scopriamo qualcosa di Lui, con la speranza di poter presto approfondire direttamente con la lettura.


Un giorno qualunque
di Alessandro Dainotti
Editore: Astro Edizioni | Collana: Storie di vita
Formato: Copertina flessibile | Pagine: 206
Formato: 14 x 20 cm
Data di pubblicazione: 7 febbraio 2017
Lingua: Italiano
Prezzo: Cartaceo €13,90 - eBook €1,99
ISBN: 978-88-99768-44-7
Genere: Narrativa, Sociale
Distributori: LibriCO - David & Matthaus - Fastbook

Adriano è uno dei tanti italiani emigrati a Londra. È un giorno qualunque della sua vita,
quando vede un bambino e una donna seduti in un bar. Quella scena è abbastanza per far
riaffiorare alla mente i ricordi, per ripercorrere un viaggio nella memoria. Dall'infanzia
trascorsa dentro la libreria Pizzuto, alla scoperta della sua sessualità. Dalle discriminazioni
verbali dei compagni di scuola, a quelle fisiche di persone che guardano il mondo con
occhi diversi. Dal trasferimento a Roma per seguire il sogno di diventare scrittore, alla
nascita del suo grande amore per Tiziano. Dall'incontro con Giacomo, che contribuirà alla
fine della relazione, al trasferimento a Londra per iniziare una nuova vita.
In un'alternanza narrativa di luoghi, situazioni e personaggi diversi, la quotidianità della
vita attuale e i felici ricordi delle vite passate si rincorrono fino a incontrarsi a fine giornata,
in un ultimo, fatale avvenimento. Solo a quel punto Adriano sarà costretto a mettersi
davanti agli errori compiuti per fare i conti con se stesso, e imparare ad accettarsi.

E' Tempo di Steampunk #4 - Lo Steampunk è uno stile di vita?


Amici del Bosco,
buon inizio di settimana! Iniziamo aprile nel modo miglior: siamo all'ultima tappa con il genere Steampunk che ormai ci accompagna da ben tre settimane.. un viaggio tra ingranaggi, macchine a vapore, occhiali super e orologi capitanato da un duo strepitoso: Alastor Maverick e L.A. Mely sono stati grandiosi, facendoci fare un'esperienza meravigliosa.

Acquistalo Qui
Eccovi il riepilogo delle tappe finora pubblicate, così che possiate anche sbirciare gli argomenti precedenti:

→ Prima tappa: Che cos'è lo Steampunk - Clicca qui
→ Seconda tappa: Scrivere lo Steampunk - Clicca qui
→ Terza tappa: Leggere lo Steampunk - Clicca qui

Bene: possiamo scoprire insieme cosa hanno riservato per noi gli autori L.A. Mely e Alastor Maverick che, ricordiamo, hanno pubblicato il loro romanzo a quattro mani intitolato SteamBros Investigations - L'Armonia dell'Imperfetto, insieme alla DZ Edizioni.

Bando alle ciance: tutti ai vostri posti e via... si parte!!



LO STEAMPUNK E' UNO STILE DI VITA? 
a cura di Alastor Maverick e L.A. Mely

In questo ultimo incontro con il genere Steampunk vogliamo spiegarvi meglio, dopo il dubbio insinuato nello scorso incontro, come questo genere sia uno stile di vita o meno e di come essere Steampunker oggi, nel 2017.

Ecco gli Abney Park - Band Musicale Steampunk
Oltre al genere letterario e al filone cinematografico e nell’animazione, lo Steampunk è riuscito a scivolare un po’ in tutti i generi. Anche nella musica.
Esistono veramente tanti gruppi e/o musicisti che amano definire la loro musica “contaminata dallo Steampunk”. I più famosi di tutti sono, senza dubbio, gli Abney Park, una band di Seattle fondata nel 1997.
Generalmente i gruppi che si definiscono Steampunk nascono come industrial, folk e gothic rock e si avvicinano poi al genere Steampunk più nel look che nel genere musicale specifico. Il genere Gothic è molto presente nel filone Steampunk, non a caso l’epoca fondamentale è quella Vittoriana, come il 90% di quanto collegato allo Steampunk.